Cristo in gloria

© Christina Munns

E´ l’immagine centrale nell’iconostasi del tempio ortodosso. Anche quest’icona ha molte cose in comune con il “Pantocrator” ma é differente per la simbologia piú complessa. Cristo, in tunica e manto, seduto in trono con il libro, é raffigurato all´interno di una mandorla blu con stelle d´ oro. Nell’iconografia la mandorla dipinta attorno alla figura santa diventa espressione visiva della luce celeste emanata da Dio e dai suoi Santi, luce riservata alla vista dei beati.

Ai quattro angoli di questo quadrato si possono trovare le immagini dell’angelo (dell’uomo), del leone, del toro e dell’aquila. Sono i simboli degli evangelisti (rispettivamente Matteo, Marco, Luca e Giovanni), che portano la parola della salvezza in tutte le parti del mondo. In questo cerchio sono rappresentati gli angeli, le potenze celesti (da cui il nome dell’immagine).

Quest’icona del Salvatore é un vero trattato teologico a colori. L’iconografia si appoggia soprattutto sull’Apocalisse di S. Giovanni Apostolo; l’immagine mostra il Cristo come apparirá  alla fine dei tempi.